Vivemus et amemus

Adoro la vita. Più invecchio e più mi rendo conto di quanto sia fantastica. Imprevedibile, emozionante, misteriosa. Adoro l’idea che ci sia un lato che non possiamo afferrare nè determinare e nello stesso tempo che siamo davvero liberi di costruirla a nostro piacere. Come se ci fossero stati dati dei mattoncini Lego, che possiamo montare come ci pare e poi rimontare ancora, e ancora. La vita è gioia, dolore, affanno, amore, così tanti sentimenti e sensazioni, diversi, contrastanti, inafferrabili. Ed è fantastico che i protagonisti di questa cosa così unica siamo noi. Sí, noi. Unici come la vita, anche se siamo i primi a non crederci. Unici, particolari, incredibili. Vivemus et amemus, come diceva Catullo, e non molliamo mai (come dice Lacolli 😜)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...