Donne

Le donne. Una vita che parlo di donne e ancora non le ho capite. Forse perchè, prima di tutto, fatico a capirmi e questo rende l’impresa alquanto ardua. D’altra parte, quale donna si capisce fino in fondo? Quale è così sicura di se stessa da non avere dubbi sul suo essere e il suo apparire? Le donne, per come le conosco, sono instabili, volubili, sensibili. Le donne sanno essere di una perfidia inimmaginabile per un uomo, sono figlie di Medea, vendicative e inarrestabili. Le donne sono però anche deboli, indifese, e quando amano…eh, quando amano, non esiste altro. Amano con la testa prima che con il corpo, si danno senza remore, rivoluzionano tempi e situazioni, ridisegnano il futuro. E poi piangono. Ma quanto piangono le donne? Di rabbia, di dolore, di frustrazione, di disperazione. Piangono così tante lacrime, da pensare che il corpo femminile ne abbia in dotazione più di quello maschile. Piangono e poi si rialzano. Una, due, tre, dieci, venti volte. Si vestono, si truccano, indossano un paio di tacchi e ripartono alla conquista del mondo. Le donne sono il miracolo della vita, misteriose e pericolose allo stesso tempo, madri, mogli, compagne, figlie, mille ruoli, un solo cuore. Grande. Noi, le donne.

Un pensiero su “Donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...