Natale anche no

Questo è per te, che queste festività avresti volentieri voluto evitarle. Perché a Natale è tutto più difficile se le cose non vanno nel verso giusto. Se la vita ti ha fatto uno sgambetto e il dolore ha bussato alla porta. Salute, amore, lavoro, no non è l’oroscopo di Branco ma solo uno dei motivi per cui il brindisi anche no quest’anno. Perché se le tue giornate si sono tinte di nero per una malattia, per la sofferenza di chi ami, per la fine di un sentimento, per il disastro di un progetto, ecco se l’ultima cosa che hai voglia di fare è sorridere, tutta sta gioia, amore, peace and love diventa insopportabile. Che purtroppo la vita non segue il calendario e, anche se è Natale, lei alterna gioie e dolori, senza senso, senza preavviso. E noi qui a provare a tenere botta. A sorridere anche quando non va, ad impacchettare regali che butteresti dalla finestra tanto ti frega quest’anno, a mangiare e ingrassare, pronti ad arrabbiarci doppiamente una volta passate le feste, che un conto sono i chili in più nati dalla gioia, un conto quelli per dovere di presenza. Ecco sì stasera queste parole sono per te. Non per consolarti o per dirti che tutto passa, altra frase odiosa che quando ci sei dentro sa molto di commiserazione. No. Solo per dirti che ci sta tutto. Il giramento di scatole, la voglia di spaccare tutto, di dare fuoco all’albero, di gettare le palle, i fiocchi, i sorrisi, pure Last Christmas di George Michael. No, va bè, forse George Michael no dai, lui possiamo salvarlo. Ci sta tutto. Però ricorda che per ogni dolore c’è almeno un momento di felicità. Solo che la felicità non la vediamo, non la ricordiamo e la diamo per scontata, il dolore ci spacca dentro e non lo dimentichiamo mai. E allora siediti davanti all’albero che hai appena distrutto e pensa a tutti i momenti felici. Tutti tutti tutti. Sforzati. Vedrai che ti verrà da piangere. Ma saranno lacrime miste di dolore e di gioia. E questo sarà già un passo avanti, meglio dei sorrisi finti e del dolore celato. E se non serve fatti un bicchiere di vino rosso, o bianco, come vuoi, e brindando a te stessa ricorda che la vita è stronza, ma tu lo sei di più 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...